Ginepro

By 17 novembre 2009Poesia

Mandami un segno, un rimando, un petalo di rosa.
Un raggio di blu.
Scollami se puoi da questa vita grigia che nessuno sceglie.
È che non sceglie.
Balle.
Il destino non esiste.
Muovo però al ritmo di una musica che mai ascolterei.
Burattino negli arti e dei fatti.
Quale costrizione?
Quale assurda legge o regime mi opprime a ciò?
Scuotimi al torpore di uno senza sogno.
Che all’Uomo non manca mai.
Qual è l’essenza del mio legno?
Annusala e ritrovala per me.

Leave a Reply