L’idea di essere innamorato

By 8 febbraio 2008Pensiero

Spero tu abbia fatto un bel sogno e che oggi tu stia meglio.
Poi un giorno mi spiegherai xè hai così tanta paura di uscire con me.
Te l’avevo già detto un po’ di tempo fa, sei bella e per quel poco che ti conosco posso dirti che mi piaci, ma non mi interessa proprio riuscire solo a provarci con te.

Mi interessa conoscerti. Poi magari ci proverò o forse no.
Sembra quasi che tu abbia deciso di non farti coinvolgere, che tu abbia paura, che ne so, di innamorarti…
Ci deve essere stato qualcuno che ti ha trattato davvero male.
Ma magari mi sbaglio.

 

Che differenza ci trovi?

Tra me e te, tra me e un’idea, tra te e un’idea? La si coglie la differenza?
E poi soprattutto c’è questa differenza?
Divento uomo, mangio pane e idee.

Mangio sangue di me e gocce di te.

One Comment

  • sara ha detto:

    ciao…
    come ti dicevo mi è piaciuto molto il tuo scritto…
    mi ha fatto venire in mente anche un’altra canzone oltre quella che ti dicevo…
    è quella di seguito…la conosci?…

    “Aver PAURA d’innamorarsi troppo
    non disarmarsi per non sciupare tutto
    non dire niente per non tradir la mente
    è un leggero dolore che però io non so più sopportare…
    Non farsi vivo e non telefonare
    parlar di tutto per non parlar d’amore
    cercar di farsi un po’ desiderare è proprio un vero dolore…
    Abbandonarsi senza più timori senza fede nei falliti amori
    e non studiarsi ubriacarsi di fiducia
    per uscirne finalmente fuori
    Aver PAURA di confessare tutto
    per il pudore d’innamorarsi troppo
    finger che anch’io le altre donne vedo
    è un leggero dolor temere di mostrarsi interamente nudo
    e soffocare la sana gelosia
    e controllarsi non dirti che sei mia
    voler restare e invece andare via è proprio un vero dolore
    Abbandonarsi senza più timori senza fede nei falliti amori
    e non studiarsi ubriacarsi di fiducia
    per uscirne finalmente fuori…”

    Lucio Battisti

Leave a Reply