Kurt Vonnegut – Mattatoio n.5

By | Libri | No Comments

    L’orrore della guerra si ritrova nella descrizione che Kurt Vonnegut fa del bombardamento di Dresda (probabilmente il più grande massacro della storia moderna) durante la seconda guerra mondiale. La storia è autobiografica e realmente vissuta da V. stesso in prima persona. Come per un altro genio della letteratura, Imre Kertész in Essere senza Destino, la guerra è respinta dalla mente umana e viene dissacrata, scherzata, irrisa. Si raccontano così storie di dischi volanti o di banchetti tra i campi di prigionia, in un mondo irreale che l’uomo tenta in tutti i modi di non vivere. L’opera di Vonnegut e di Kertész (o di Benigni ne La vita è bella) ci raccontano che anche l’homo homini lupus portato dentro l’orrore della guerra, la scopre totalmente altra da sé.

Read More

Hap & Leo

By | Libri | No Comments

Joe R. Lansdale, probabilmente il migliore autore noir contemporaneo, traccia nei suoi romanzi con abilità e sano distacco i contorni della vasta provincia americana. I temi, ovviamente forti, gettano uno sguardo disincantato e mai fatalista sul mondo di oggi; razzismo, pedofilia, droga, omicidio, omosessualità si incontrano spesso tra le righe delle sue opere. "Il buono alla fine vince ma perde". Con questa frase (mia) potremmo riassumere il senso della sua opera. Il cavaliere del bene vince la partita ma il campo di gioco appartiene al male. Come in un affresco donchisciottesco, i nostri deboli eroi si fanno in quattro per salvare il tutto e loro stessi da un mondo piagato, in cui i mulini a vento sono solo le escrescenze di un sistema irrimediabilmente marcio. Hap e Leo si battono allora per salvare loro stessi per primi da situazioni in cui spesso si ficcano da soli, come testimoni positivi di…

Read More

Books

Non si può scrivere senza leggere.