Tra due

By 6 novembre 2015Poesia

Mi avvicino, osservo: accelera.
Mi allontano, sfuoca: rallenta.

Uno per uno li conto, mischiàti dell’altro, il suono che ne esce fluttua, continuo. Irregolare.
Colpi sovrapposti, sordi, ci alzano il petto.
Rimbombano nella distanza che ci fa estranei.

È solo se ti attraverso e respiro il tuo odore che ti metto dentro di me.
E il ritmo si accorda, domestico, l’uno all’altro.
Tra due, in fondo, un respiro muto, in ascolto.

Nessun rumore.
Pieno di vita.

Il silenzio è lo spazio tra due battiti del cuore.

Leave a Reply