Tag

Musica

Le parole che vorrei trovarti

By Pensiero, PoesiaNo Comments

Distanza breve, un attimo quello che impatta è mare su scoglio. Accosto. Ascolto il voltarsi dell’onda, lo scroscio impetuoso è uno scoppio riempie di suono e distrugge. Al prossimo tuffo mi chiudo gli orecchi e attonito osservo uno scambio di amore è immobile il sasso, non cambia di un niente milioni, migliaia, di anni lo aspetta quel bacio di acqua lo scioglie perfetto. Ripongo lo sguardo puntandolo al cielo e subito un brivido chiama la pelle per ogni sua goccia che il muscolo accende; se scivola piano, una lacrima finge. Dell’acqua sul viso, rimane il salato in punta di labbra lo trovo baciarmi e l’odore del sole mi ferma il respiro. Il confine terracqua mi parla ‘sí chiaro comunque lo legga mi dice del tutto che ogni mio senso non può che capire; di stessa natura, in sé tumultuosa ti spezza le reni o ti inorgoglisce. Su questo equilibrio è…

Read More

Chiedere

By PensieroNo Comments

Una delle regole principali dell’improvvisazione teatrale è quella del cercare di non porre troppe domande a chi è in scena con te. Almeno inizialmente bisogna cercare di presentarsi, di contestualizzare il personaggio: dire chi sei, cosa stai facendo, trovare un legame che ti relaziona all’altro. La domanda infatti inquadra la situazione sulla base della ignota risposta dell’altro. La risposta è cioè un’entità incognita (non conosciuta) in partenza. Questo è vero praticamente sempre. Spreco però un avverbio (praticamente) perché purtroppo non sempre l’interrogativo che andiamo a porre è limpido: dovremmo cioè valutare meglio l’aspettativa che abbiamo nei confronti della possibile risposta: che cosa attendiamo, che cosa immaginiamo o addirittura già sappiamo della possibile reazione? La questione in sé dovrebbe porci in prossimità di una posizione ignota, oscura; se invece intuiamo o percepiamo la direzione di uscita, o ancor più, interroghiamo l’altro solo per riaffermare le nostre convinzioni (domanda retorica), partiamo invece…

Read More

Movimenti immaginari

By PensieroNo Comments

Non ho certezza di questa cosa ma un forte dubbio che io non ti interessi per niente. Non voglio neanche evitare di prendere in considerazione l’idea che tu possa essere una persona molto timida. Tutto questo unito al fatto che potrei esserlo pure io mi porterà tra poco a fare una grandissima figura di merda. Per cui… Nel caso, intendo… Va beh, stammi bene.   Ora vorrei che per qualche secondo ci si sforzasse di rileggere consapevolmente (cioè con la consapevolezza del ruolo di se stessi nella vicenda, ruolo con cui si sono appena appunto lette queste righe), con gli occhi dell’altro protagonista. Ci si allinei quindi alla sua traiettoria ottica (qualunque delle due essa sia), ci si abitui per un attimo alla rotazione della prospettiva, alla variazione degli assi, al disorientamento, all’affanno. Se riuscite ad immaginarlo siete bravi, complimenti. Se lo fate abitualmente, siete adorabili. Se non ci provate…

Read More

Sono quel che sono

By Libri, PensieroNo Comments

Quando voglio esprimere un concetto o un’idea cerco di documentarmi, sfoglio pagine e pagine di riferimenti, cerco di capire il significato delle parole e dei testi. Se però mi trovo di fronte ad una sensazione, uno stile o un’emozione, può succedere che tanto affanno nella ricerca non solo non risulti utile alla comprensione ma porti addirittura fuori strada. Così il mio movimento è quello della separazione. Divincolarmi da ciò che sono per darmi un’occhiata dall’esterno è uno dei processi più delicati che mi sia mai trovato ad affrontare. Il rischio è quello di cedere all’interpretazione più generica che gli altri hanno di me. – Qui devo fermarmi un momento – Che senso può avere per me stesso cercare di vedere questa immagine di me che hanno gli altri? E ancora di più, come questo potrebbe aiutarmi a migliorare la mia stessa esistenza e soprattutto in funzione di cosa? Manca in effetti un presupposto di per sé…

Read More

Ancora Radiohead

By InternetNo Comments

Dopo il clamoroso successo di ascolta e paga quello che vuoi, i Radiohead sono tornati con un iniziativa avvenieristica: hanno girato (parola grossa, visto che non sono state utilizzate videocamere né cineprese) il primo video in realtà virtualizzata di cui io sia a conoscenza. Dopo Second Life, un nuovo passo verso The Matrix? http://code.google.com/creative/radiohead/

Read More

Musica Legale

By InternetOne Comment

Dopo il clamoroso evento della pubblicazione dell’album dei Radiohead del quale potete leggere qui, qualcosa si muove nel mondo delle major discografiche per una fruizione più semplice (e meno onerosa) del contenuto artistico-musicale. Un esempio è il nuovo singolo dei Coldplay: “Violet Hill” che è rimasto liberamente scaricabile dall’home page del loro sito per una settimana. Ancora più interessante il progetto di Nokia che punta a vendere telefonini con incluso nel prezzo un anno intero di download gratuiti di contenuto musicale. Riporto un estratto dal comunicato stampa: Nokia unveils “Comes With Music” During the event the company announced Nokia Comes With Music, a revolutionary program that enables people to buy a Nokia device with a year of unlimited access to millions of tracks from a range of great artists – past, present and future. Once the year is complete, customers can keep all their music without having to worry about…

Read More

Radiohead, In Rainbows

By InternetNo Comments

Oltre ad essere probabilmente la migliore rock band alternativa del mondo, si inventano di staccarsi dalle major di distribuzione discografica, quindi nessun contratto, e di vendersi da soli i propri dischi. Niente di strano, fin qui, tutto già visto e già fatto anche da altri big. Allora questi che fanno? Mettono in vendita (anzi pre-vendita, l’album esce il 10 ottobre) il loro nuovo disco, lo rendono disponibile per il download in forma digitale e… Il prezzo lo decide chi compra! E si può mettere qualsiasi cifra! Alla faccia dei 99c a canzone di iTunes. È incredibile, si. I Radiohead sono avanti. Sono troppo avanti. http://www.inrainbows.com/Store/Quickindex.html PS Dimenticavo… l’ho acquistato! Ho messo 4 Sterline (+0.45 di tassa d’acquisto)

Read More